IMG_0774.PNG Foto di un tramonto al ritorno di un viaggio introspettivo – Pina-Ombra 2016

Amo la felicità, la mia felicità intrisa di melanconia però. 
La melanconia è un qualcosa di sublime, è ciò che più mi rappresenta da sempre. E’ la sfumatura nera tra l’arcobaleno del mio animo, è la dolce inquietudine di un giorno frenetico giunto al termine. Mi piace guardare la felicità degli “inconsapevoli” negli occhi e, ritrovare la melanconia nei miei, perché: a me piace amare con consapevolezza degli attimi fugaci, con la consapevolezza che tutto prima o poi svanisce. Nessuna tristezza, nessun pessimismo solo sana melanconia. 

La consapevolezza delle 19.16 di un giorno qualunque di fine Ottobre.
{Luna, piena

cercavo in te
le tenerezze che non ho,
la comprensione che non so
trovare in questo mondo stupido.

Annunci